Overblog
Suivre ce blog Administration + Créer mon blog

BERBERICUS

Vues et vécus en Algérie et ailleurs. Forum où au cours des jours et du temps j'essaierai de donner quelque chose de moi en quelques mots qui, j'espère, seront modestes, justes et élégants dans la mesure du possible. Bienvenue donc à qui accède à cet espace et bienvenue à ses commentaires. Abdelmalek SMARI

Les articles "rencontres algeriennes"

“MORENDO, UDÌ RONZARE UNA MOSCA” (7 e fine)

Dei sogni nell’opera L’uso dei sogni in un’opera letteraria non è semplice: stando a Nabokov – nel suo saggio “Littératures” -, i sogni dei personaggi dovrebbero essere costruiti (dall’autore ovviamente) non a partire dai propri sogni o dai sogni che...

“MORENDO, UDÌ RONZARE UNA MOSCA” (6)

Storia (moderna) dell’Algeria Se il personaggio di Santo (diventato poi Logr e finalmente Khalti) è pesante e onnipresente, è perché la tendenza generale degli attuali algerini è quella di trovare un commercio che li faccia guadagnare senza grandi spese,...

“MORENDO, UDÌ RONZARE UNA MOSCA” (5)

Sei algerino “Hai bisogno di tre o quattro persone che ti tirano dalle braccia, giurando per tutti i santi del Maghreb, per convincerti a entrare nella pista da ballo; una volta sei dentro, non vorrai più smettere di ballare, e rimarrai fino alla fine...

“MORENDO, UDÌ RONZARE UNA MOSCA” (4)

Back-stage La studiosa Itala Vivan, specialista nella letteratura postcoloniale dell’Università Statale di Milano, ha paragonato lo stile de “La trottola”, le sue scene, i suoi paesaggi e i suoi personaggi con il loro linguaggio e le loro storie ai personaggi...

“MORENDO, UDÌ RONZARE UNA MOSCA” (3 - 2)

Ma è, ovviamente, l’amore, non altro, la causa principale di questa sua irrequietezza. Un amore davvero impossibile, come rivela in seguito il film del suo destino. Un amore molto lontano poiché tra lui e la sua amata Dania (nome che lui cerca di avvicinare...

“MORENDO, UDÌ RONZARE UNA MOSCA” (3 - 1)

Lingua, storia e personaggi (1) Per lungo tempo mi sono alzato presto, non come Proust per accogliere une madeleine o che, ma per essere in ufficio, alla Feltrinelli dove lavoravo, un’ora prima e scrivere ogni giorno un brano di questo romanzo o qualche...

“MORENDO, UDÌ RONZARE UNA MOSCA” (2)

De La Trottola – nuovo romanzo di Abdelmalek Smari Titolo/i Con gli anni, mi sono reso conto che sto diventando una macchina da coniare titoli, anche il minimo paragrafo troverà da me un titolo, un rappresentante! Ho persino una poesiola di un verso con...

“MORENDO, UDÌ RONZARE UNA MOSCA” (1)

De La Trottola – nuovo romanzo di Abdelmalek Smari “In quel libro, compiuto obbedendo all’imperativo della più profonda interiorità, non sono riuscito a esprimere per intero il mio stupore sul fatto che da secoli gli uomini trattino familiarmente con...

Du mal et de son BIEN (dernier roman La Trottola – Edizioni Selecta)

« Comment nous est-il possible de vivre si les éléments de la vie nous sont totalement incompréhensibles ? si nous sommes toujours insuffisants dans l’amour, incertains dans nos décisions et incapables face à la mort, comment est-il possible d’exister...

Penare, tale è l’umana sorte - (4 e Fine)

“Quando nell’uomo c’è l’attore, presto o tardi vengono i fischi; ma l’uomo sincero e modesto non perde mai prestigio.” Francesco De Sanctis – La Giovinezza L’errore madornale della quarta di copertina Dopo la lettura di questo romanzo, ho assistito alla...

Penare, tale è l’umana sorte - (4)

L’inesistenza è contraria all’esibizionismo Il lettore esce dalla lettura di questo romanzo con questa sentenza morale: non è per amore di riservatezza che Golia nasconda la sua condizione sociale (più che sicura dal punto di vista finanziario-materiale),...

Penare, tale è l’umana sorte - (3)

Un mondo a sé , questo è il romanzo Se dovessi raccontare la storia di questo romanzo direi che esso è, prima di tutto, una storia a sé. Nel senso che la sua storia non deve rendere conto al mondo reale, anche se la sua esistenza stessa deve tutto, ma...